Paolo
GAVAZZENI

Classica HD

BIO

Classe 1969, bergamasco, Paolo Gavazzeni si diploma in pianoforte al Conservatorio G. Donizetti di Bergamo e si laurea in Giurisprudenza presso l’Università statale di Milano con una tesi sul rapporto di lavoro tra Enti Lirici e masse artistiche.

Dopo un’esperienza professionale di quattro anni come Direttore Artistico del canale televisivo Tele+ 3 Classica, nell’anno 2000 all’Accademia del Teatro alla Scala svolge il ruolo di Coordinatore Artistico del corso per Professori d’orchestra.

Nel 2002 viene chiamato a far parte della Direzione Artistica del Teatro alla Scala con la qualifica di Responsabile dei Servizi Musicali con particolare attenzione alla gestione dell’orchestra. Dal 2005 fino alla fine del 2011 sempre presso il Teatro alla Scala ricopre la qualifica di Responsabile dell’attività quotidiana del Teatro. In quegli anni ha l’opportunità di seguire, dalla prima prova fino all’andata in scena, tutti gli allestimenti operistici, i balletti e i concerti sinfonici, affiancando quotidianamente i grandi maestri e i registi che in quegli anni operano nel Teatro alla Scala.

Dal 2012 al 2016 ricopre l’incarico di Direttore Artistico presso la Fondazione Arena di Verona e dal novembre dello stesso anno, 2016, viene nominato Direttore Artistico del canale televisivo Classica HD, in onda sulla piattaforma televisiva di Sky, Canale 136 per cui conduce il programma Mestiere Teatro.

Dal sodalizio artistico con Piero Maranghi prendono forma diverse regie d’opera tra cui le più recenti La Traviata di Verdi al Teatro Bellini di Catania (aprile 2021), Da Ponte & Friendsal Teatro Olimpico Vicenza (giugno 2021), La Bohème di Puccini al Teatro Regio di Torino (inaugurazione della Stagione d’Opera e di Balletto 2022), Pagliacci di Leoncavallo al Teatro Lirico di Cagliari (giugno 2022), Don Giovanni di Mozartal Teatro Comunale di Sassari (ottobre 2022), La Cenerentola di Rossini al Teatro Carlo Felice di Genova (novembre 2022), Adriana Lecouvreur di Cilea al Teatro Massimo Bellini di Catania (marzo 2023), Il Tabarro di Puccini al Teatro Filarmonico di Verona (novembre 2023) e La Cenerentola al Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste e al Teatro Nuovo Giovanni da Udine (aprile, maggio 2024).

Nel 2023 è stato nominato Direttore Artistico del Macerata Opera Festival 2024, alla sua 60esima edizione.